“2 days, 4 you” è intitolata così la manifestazione di beneficienza che si svolgerà il sette e l’otto settembre a Copertino presso il Parco della Grottella. L’evento, organizzato Da The International Association of Lions Club Distretto Lions e Leo 108 Av Clubs Copertino Salento, in collaborazione con l’Istituto Cordella di Lecce, Parco della Grottella, Leo Club Mesagne, Provincia di Lecce, Provincia di Brinsisi e Assessorato alle Politiche Giovanili nasce con un grande obiettivo dal punto di vista umano e sociale: donare una borsa di studio alle giovani studentesse mesagnesi coinvolte nella strage di Brindisi.

La due giorni di moda, sport e divertimento avrà inizio alle ore 18. Il giorno sette settembre si svolgeranno i tornei solidali di calcetto femminile, calcio balilla, burraco, pallavolo e scacchi. “ La quota di partecipazione ai tornei sarà di soli cinque euro e sarà devoluta in beneficienza, essendo la manifestazione finanziata grazie agli sponsor” sottolinea Giuseppe Pede, presidente di “Leo Club Copertino Salento”, durante la conferenza stampa di questa mattina presso Palazzo Adorno a Lecce.

Non solo sport però, grazie alla collaborazione dell’Istituto Cordella Fashion School International di Lecce che ci regalerà l’otto settembre, a partire dalle ore 21, un magico momento di moda ed eleganza con una sfilata che vedrà in passerella le bellissime creazioni dei suoi stilisti e di giovani designer del sud Italia. “Abbiamo voluto fortemente questo evento – spiega la direttrice dell’istituto, Carol Cordella – innanzitutto perchè le ragazze colpite dall’attentanto desiderano diventare stiliste e poi per far rinascere il sentimento di orgoglio per il proprio paese ai ragazzi di copertino, spesso attaccato dai giornali; la scelta della location infatti non è stata casuale. Un elemnto di novità è rappresentato sicuramente dalla particolare partita di pallavolo stilisti – modelle durante la quale l modelle indosseranno dei vestiti di alta moda!”

Presente in conferenza stampa anche l’assessore provinciale Pierluigi Pando che ha aggiunto: “Il luogo scelto per l’iniziativa ha un carattere fortemente simbolico; luogo nascente di copertino, di palpabile spiritualità dovuto al monastero adiacente. Sicuramente quindi un luogo di grande riflessione”.