È sfociata nel sangue la rapina messa a segno, in tarda mattinata a Maglie, ai danni della tabaccheria “Bello”, in via Scorrano, dove un malvivente solitario e dal grilletto facile ha esploso un colpo di pistola, ferendo ad una gamba il proprietario. Il bandito è stato arrestato.

L’assalto armato è avvenuto intorno alle 13.20, quando un bandito – travisato da massamontagna – ha fatto irruzione nella tabaccheria, brandendo una pistola. Il malvivente, in seguito ad un tentativo di reazione del titolare, Donato Bello, 35enne, ha esploso un colpo di pistola, macchiando di sangue la rapina.

Il proiettile uscito dalla pistola, infatti, ha attinto una gamba del proprietario, attraversandola completamente.
Il rapinatore ha poi cercato di impossessarsi dei soldi, custoditi nel registratore di cassa, ma è stato a quel punto che un cliente si è avventato contro di lui, cercando di bloccarlo. Subito dopo, riuscito a divincolarsi, il bandito si è dileguato a bordo di un mezzo davvero inconsueto: un’Apecar. Nel fuggire, però, pare abbia abbandonato la pistola sul bancone della tabaccheria. L’arma è finita sotto sequestro.
Alcuni passanti hanno assistito alla fuga del malvivente, fuggito verso un mezzo parcheggiato nelle vicinanze, mentre altri hanno prestato soccorso al ferito, accompagnandolo presso l’ospedale di Scorrano. Le sue condizioni, fortunatamente, non sono gravi.
La caccia all’uomo da parte dei carabinieri della Compagnia di Maglie, che hanno immediatametne avviato le ricerche del “pistolero”, si è conclusa dopo circa un’ora. Il rapinatore, Antonio De Cagna, 36enne di Scorrano, è stato rintracciato ed arrestato.

[widgetkit id=64]