Due rapinatori seriali, soprattutto specializzati chissà perchè in colpi nei supermercati Picard che vendono surgelati, sono stati arrestati dalla polizia a Milano. Sono accusati di almeno otto colpi, a partire dal 13 agosto, fra cui anche una farmacia e un altro negozio.

I malviventi sono stati bloccati, nel pomeriggio di ieri, dagli agenti proprio all’ interno di un punto vendita Picard, in via De Amicis. A dare l’allarme una commessa insospettita dal loro comportamento. Uno di loro aveva un taglierino addosso, arma utilizzata nelle rapine in alternativa a una pistola giocattolo. Ma anche le scarpe da ginnastica e i braccialetti li hanno traditi (i particolari dell’abbigliamento erano stati notati nelle immagini del circuito televisivo di sicurezza interna). Donato Miglietta, 20 anni, residente in provincia di Torino, incensurato, e Alessandro Garzia, 22, abitante in provincia di Lecce, noto per truffa e furto, che a volte agivano con il volto in parte coperto, hanno parzialmente ammesso le loro responsabilita’. Dove abitavano in questi giorni, in un ostello dell’Opera San Francesco in via Calvino, sono stati travati gli abiti che hanno confermato le loro responsabilita’.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

dodici − 2 =