Terrore in tabaccheria a Lecce, dove due banditi col volto coperto da casco e armati fino ai denti hanno assaltato la rivendita di via Attilio Biasco. I rapinatori sono entrati in azione intorno alle 20, sorprendendo la titolare, il marito e il figlio.

 

Appena entrati, hanno cercato di farsi consegnare il bottino, ma il marito della titolare della rivendita presa di mira, Massimo De Leo, ha opposto resistenza. È iniziata così una colluttazione, ma uno dei banditi, forte dell’arma ha colpito l’uomo alla testa con il calcio della pistola che il malvivente brandiva tra le mani. Arraffato il bottino, ancora in corso di quantificazione i malviventi si sono dileguati.

La fuga è stata rapida ed agevolata dal fatto che i due viaggiassero in scooter, non meglio identificato, col quale sono riusciti in poco a fare perdere le loro tracce. Sul posto è intervenuta prontamente un’ambulanza del 118, che ha prestato le prime cure al malcapitato, e lo ha trasportato presso l’ospedale di Copertino. Fortunatamente non destano preoccupazioni le condizioni dell’uomo.

Le indagini sono condotte dalla polizia

[widgetkit id=47]

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 + 13 =