La Cgil e il sindacato di categoria FP Cgil della provincia di Lecce definiscono quanto meno inspiegabile e ai limiti dell’assurdo la situazione in cui si trovano i 78 lavoratori della Clinica Petrucciani di Lecce, il cui contratto di solidarietà, partito nella pratica da marzo 2011, non viene completamente

attuato a causa della grave situazione di stallo in cui si trovano i decreti al Ministero del Lavoro. Nonostante tutta la procedura burocratica sia ultimata ormai da mesi, infatti, il decreto ministeriale è fermo a Roma in attesa di una firma.
Tutto questo ai danni dei lavoratori e delle loro famiglie che, in un periodo già di grave difficoltà economica, si vedono decurtare, da due anni, il 20% dello stipendio, la quota cioè in conto al Ministero.
Da mesi la nostra Organizzazione sindacale è intervenuta inviando sollecitazioni direttamente agli uffici ministeriali, affinché la situazione sia sbloccata. Auspichiamo che questo avvenga quanto prima, perché, sia il sindacato che i lavoratori che rappresentiamo, ritengono i tempi di ragionevole attesa ormai più che scaduti.