Ancora furti ai danni delle stazioni di servizio. Nella notte, i ladri hanno colpito per due volte, a Scorrano e Castro. Nel primo caso, i malviventi hanno usato le maniere pesanti, sfondando la vetrata del bar con un’auto. Il bottino è ingente.

Il colpo è stato messo a segno intorno alla mezzanotte, quando un’Alfa 147 è stata lanciata a tutta velocità contro il vetro della caffetteria della stazione di servizio “Samer”, in via Leuca, a Scorrano.
Nonostante l’allarme sonoro sia scattato puntuale, i ladri sono riusciti a rovistare tra gli scaffali del bar-tabaccheria, riuscendo a portare via diversi pacchi di sigarette ed il registratore di cassa. Ma hanno forzato anche le macchinette elettroniche ospitate all’interno del locale, svuotate del loro contenuto. La somma rubata è in via di quantificazione. Al vaglio dei carabinieri, intervenuti sul posto, i filmati registrati dalle telecamere di videosorveglianza.

A Castro, invece, alcuni malviventi hanno puntato il loro obiettivo sulla stazione di servizio Ip, alla periferia del paese, sulla strada che porta a Vignacastrisi. Le telecamere hanno ripreso tre individui che, tutti incappucciati, hanno forzato la porta d’ingresso, dopo avere disattivato il sistema d’allarme. Non è escluso possano essere gli stessi autori del furto di Scorrano, ma questo lo accerteranno le indagini. Dalla Ip i ladri sono scappati con sigarette, gratta e vinci e soldi, per un valore di circa mille euro. Anche in questo caso indagano i carabinieri.

Federica Nastasia

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.