Nei giorni 8 e 9 Settembre prossimi nella cittadina di Specchia si svolgerà la “Festa della Madonna Del Passo”, probabilmente chiamata così perché la cripta (o Laura Basiliana) a lei dedicata, si trova sulla strada che tange Specchia e porta da Sud a Nord.

Si ipotizza, che anticamente, in quel luogo fosse ubicato un “passo”, un punto di passaggio tra le Serre Salentine, di un percorso stradale di notevole importanza strategica, sia  militare e sia commerciale per il territorio del Capo di Leuca.
La scoperta della cripta è legata a una leggenda che ha fatto nascere una devozione molto sentita a Specchia.  Si narra di una voragine, che ospitava un’antica cripta, infatti, scoperta da un pastore che pascolando il suo gregge si accorse che aveva smarrito una pecora, la più grossa e la più generosa di latte. L’uomo, allora, cominciò a cercarla, ma per quanto avesse girato per campagne, fossi e cespugli non riuscì a trovarla. Calata la sera, andò a dormire, ma non riuscì a dormire per l’angoscia, sicché con le prime luci dell’alba si rimise alla ricerca. Passò tutto il giorno invano, ma proprio quando l’uomo stava per perdere ogni speranza di ritrovare l’animale sentì un belato che veniva da una grotta. Entratovi, trovò la sua pecora inginocchiata davanti all’immagine di una Madonna affrescata su una parete. Felicissimo tornò a Specchia e raccontò a tutti l’accaduto, subito considerato prodigioso, sicché si decise di erigere in quel posto una chiesa dedicata alla “Madonna del Passo”. Essa entrò subito nel cuore e nella devozione degli specchiesi che a lei si sono rivolti nei momenti particolarmente drammatici della loro storia, ma soprattutto durante l’ultima guerra. Sono trascorsi circa settant’anni dall’8 Settembre 1943 ed i più anziani ricordano ancora le donne, soprattutto a partire da quel giorno, recarsi in pellegrinaggio alla cripta, implorando la Madonna del Passo di far tornare incolumi i propri cari dalla guerra e le più devote, addirittura, si recavano camminando sulle ginocchia.
Nella mattinata di Sabato 8 Settembre il programma religioso prevede delle Sante Messe nella Cripta, alle ore 18.30 la Solenne Processione con partenza dalla Cripta che attraverserà le vie principali di Specchia, e rientro della sacra statua nella Chiesa Madre, in Piazza del Popolo, dove Domenica 9 Settembre alle ore 18,30 sarà celebrata la Messa Solenne, officiata da Sua Ecc. Rev.mo Mons. Vito Angiuli, Vescovo della Diocesi di Ugento – Santa Maria di Leuca.
Il programma civile prevede per Sabato 8 Settembre intorno alla cripta la tradizionale “Fiera della Madonna del Passo” di istituzione secolare, con bestiame, abbigliamento e merci varie. Per tutta la giornata e durante la processione, durante la quale saranno lanciati dei palloni aerostatici, a cura della Ditta Donadei di Parabita, presterà servizio il Concerto Bandistico “Città di Monteroni”, diretto dal Maestro Direttore Giuseppe Guida. Concluderà la serata,sempre in Piazza del Popolo, l’esibizione del Gruppo Musicale “Sesto Senso”,e durante l’intervallo i “Campioni di Ballo”. Per tutta la giornata di Domenica 9 Settembre si esibirà il Gran Concerto Bandistico “Città di Squinzano”, diretto dal Maestro Concertatore Giuseppe Gregucci. La festa si concluderà alle ore 24.00 dello stesso giorno, con i Fuochi Pirotecnici a cura della Ditta “Fireworks Salento” da Corsano, mentre le luminarie, che addobberanno le strade principali della cittadina saranno a cura della Ditta F.lli Filograna da Corsano.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

18 + quattordici =