Ha picchiato selvaggiamente, per ragioni ancora da chiarire, la propria moglie. Per questo motivo sono scattate le manette ai polsi di Ellaghbabi Moez, 40enne tunisino, accusato di maltrattamenti in famiglia.

Stando alla ricostruzione dei carabinieri l’uomo, già dal giorno precedente e praticamente senza fine, ha picchiato la moglie, che ha dovuto necessariamente fare ricorso alle cure dei medici dell’ Ospedale di Gallipoli. La donna, ha riportato lesioni, guaribili in 20 giorni di prognosi  per “evidenti ematomi periorbitario dx, ecchimosi diffuse in tutto il corpo, evidente stato d’ansia reattivo”. I maltrattamenti si reiteravano da più di 6mesi. L’arrestato, su disposizione dell’A.G.., veniva trasferito presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, sotto osservazione della Polizia penitenziaria, poiché colto anch’egli da malore .

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

17 − 12 =