“Abbiamo fiducia nella correttezza dell’operato del Presidente del Tar di Lecce Antonio Cavallari”. A scriverlo in un documento ufficiale diffuso nelle scorse ore sono gli avvocati della Camera Amministrativa Distrettuale di Lecce, Brindisi e Taranto.

I legali intervengono così sulla vicenda giudiziaria che ha travolto nei giorni scorsi il Giudice amministrativo, indagato per abuso d’ufficio nell’ambito dell’inchiesta relativa al decreto cautelare dello scorso 3 marzo con il quale il Tribunale amministrativo accoglieva il ricorso della società ‘Cogea’ contro la revoca dell’aggiudicazione provvisoria del servizio di raccolta di rifiuti a Casarano sulla scorta di un’informativa antimafia.

Un fascicolo è stato aperto dal procuratore Cataldo Motta che coordinando le indagini condotte dai carabinieri.

I legali in ogni casso hanno sottolineato la massima fiducia nel procuratore che “ ha ritenuto di occuparsi personalmente del caso”. C’è naturalmente l’auspicio che “la vicenda possa trovare una rapida e positiva definizione, nell’interesse della comunità salentina”.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.