I militari della Guardia di Finanza di Lecce, nell’ambito di controlli compiuti a tutela della spesa pubblica nei confronti dei 97 Comuni della provincia salentina, hanno rilevato un danno erariale complessivo pari a 32.043.306 euro dovuto al mancato aggiornamento – da parte dei comuni – degli oneri di urbanizzazione e dei costi di costruzione.

I militari hanno segnalato alla Procura Regionale della Corte dei Conti di Bari 197 pubblici funzionari che, a vario titolo, hanno ricoperto incarichi negli uffici preposti. L’operazione della Guardia di finanza e’ stata avviata nell’aprile del 2011 e ha interessato tutti i 97 comuni salentini, ai quali i militari del Nucleo di Polizia Tributaria di Lecce hanno richiesto specifici elementi informativi per determinare le entrate derivanti dalla riscossione degli oneri di urbanizzazione e dei costi di costruzione, nonche’ per riscontrare l’ultimo adeguamento che ciascun Ente aveva deliberato. L’entità del danno accertato dalla Guardia di Finanza riguardante ogni singolo Comune varia da un massimo di 6,6 milioni di euro ad un minimo di poco piu’ di 2 mila euro, con un media di oltre 330 mila euro per Comune. Gli esiti dell’attivita’ condotta sono ora al vaglio della Procura Regionale della Corte dei Conti di Bari. Le indagini hanno preso in riferimento, in particolare, il periodo compreso dal 1 gennaio 2007 al 30 giugno 2011. I militari della Guardia di Finanza salentina hanno rilevato, in via generalizzata, sebbene variamente diversificata nelle conseguenze, che nessuno dei comuni della provincia aveva proceduto, entro i termini di legge, ai dovuti aggiornamenti degli oneri di urbanizzazione e/o costi di costruzione; ”inoperosità”, questa, – secondo gli investigatori – che ha determinato il danno all’Erario. Il contributo di costruzione – che e’ una spesa posta a carico del costruttore a titolo di partecipazione ai costi delle opere di urbanizzazione – e’ una obbligazione contributiva collegata all’emanazione del titolo edilizio da parte dei Comuni, la quale si compone, per l’appunto, degli oneri di urbanizzazione e dei costi di costruzione.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.