Per il dodicesimo anno a Lecce, sono aperte le iscrizioni della Scuola quadriennale per la formazione di operatori MusicArTerapeuti ed il Master biennale in MusicArTerapia.

I corsi, attivi per l’anno accademico 2012/2013, sono curati dalla Scuola nazionale di MusicArTerapia nella Globalità dei Linguaggi, secondo il metodo Guerra Lisi, attiva da oltre quarant’anni in tutta Italia.
Tanti gli allievi che anche nel Salento, nel corso degli anni, si sono specializzati nella disciplina, con particolare riferimento alla comunicazione e all’espressione: con finalità di ricerca, educazione, animazione, riabilitazione, terapia. Nel programma dei corsi sono previste lezioni frontali, tenute dalla professoressa Stefania Guerra Lisi e da esperti ricercatori nella Globalità dei Linguaggi, oltre che numerosi laboratori, per approfondire i linguaggi espressivi extra verbali.
La Scuola quadriennale è accreditata presso il Ministero della Pubblica Istruzione MIUR (ex DM 177/2000 ai sensi dell’art. 41 del CCNI) ed è gestita dalla Confederazione Università Popolari Italiane. E’ anche riconosciuta dalla Regione Lazio come corso di formazione professionale a valenza lavorativa europea.
Il Master si svolge in convenzione con l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata e assegna 60 crediti formativi (decreto MURST 3/11//99) e tre punti in graduatoria nei concorsi per insegnanti (accreditamento ECM/Ministero della Sanità).
La Scuola MusicArTerapia nella Globalita dei Linguaggi (GDL) he ha diverse sedi in Italia; in Puglia è attiva a Lecce, presso il Centro Sociale “San Vincenzo de Paoli” in via Vecchia Carmiano.
Le lezioni avranno inizio con un incontro informativo aperto a tutti il giorno 13 ottobre 2012 dalle ore 9:30 alle ore 13:30. Maggiori informazioni sul sito nazionale www.centrogdl.org e contattando la sede didattica di Lecce attraverso una mail a centrogdl.lecce@gmail.com.

Che cos’è la GDL
La Globalità dei Linguaggi (GdL) è una disciplina formativa nella comunicazione ed espressione con finalità di ricerca, educazione, animazione, riabilitazione, terapia, ideata da Stefania Guerra nel corso degli ultimi trent’anni In quanto disciplina la GdL è anzitutto un sapere, una scienza, una materia di studio, un campo dello scibile. In quanto disciplina formativa della persona, comporta anche un essere in un certo modo, con una certa identità. Infine, in quanto formazione professionale, per le sue specifiche finalità operative, essa comprende anche un saper fare, è cioè arte e mestiere, abilità operativa, competenza tecnica e pedagogica. Il campo, l’oggetto specifico della disciplina è, precisamente, la comunicazione e l’espressione degli e tra gli esseri umani. ‘Con tutti i linguaggi’ o ‘globalità dei linguaggi’ significa anzitutto apertura e disponibilità a tutte le possibilità comunicative ed espressive, verbali o non verbali, senza previe esclusioni. Significa poi un positivo interesse, studio, uso e pratica di quanti più possibile mezzi, linguaggi, strumenti, a cominciare da quelli più fondamentali, comuni ed efficaci per la comunicazione umana, in particolare i linguaggi del corpo. In questo senso la GdL è una semiotica antropologica, bio-fisio-psicologica e sociale, oltre che una disciplina educativa o terapeutica. Come ogni disciplina propriamente tale ha un suo paradigma. Alla base sta un ordine di valori, su cui si innestano dei concetti e principi, che si sviluppano in modelli e teorie, a loro volta concretate operativamente in metodi dai quali finalmente risultano gli esemplari, le realizzazioni pratiche dimostrative dell’intero paradigma.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

14 − 3 =