Tentano di rapinarle una collanina ma l’anziana reagisce e un bandito spara un colpo di fucile che finisce contro la persiana di casa. Violento assalto, nella serata di ieri, a Melissano, in via Cesare Battisti.

Vittima Rosalba Simone, 65enne del posto, che, per nulla intimorita da un individuo armato e travisato, non ha ceduto alle richieste del bandito. La donna, come ogni sera, si era seduta davanti all’uscio di casa dell’anziana madre quando è stata sorpresa da un malvivente, armato di fucile e con il volto travisato da una calzamaglia di colore rosso, spuntato dall’abitacolo di una Lancia Y10. L’uomo ha sollecitato l’anziana con diverse minacce a lasciare nelle proprie mani la preziosa collanina in oro che indossava al collo ma la donna non ha ceduto. A quel punto, il malvivente, probabilmente, per spaventare la Simone, ha sparato un colpo di fucile che si è andato a conficcare contro la persiana della casa. C’è stata una seconda colluttazione conclusa con lo strappo solo parziale della collanina. Il bandito è riuscito a recuperare solo una metà. Dopo l’assalto, è risalito in macchina alla cui guida si trovava un complice. Sul posto sono immediatamente intervenuti i carabinieri della locale stazione che hanno prontamente recuperato la cartuccia e avviato le indagini per risalire ai banditi. Da quanto accertato, l’auto sarebbe stata rubata alcune ore prima sempre a Melissano. Per la donna, vittima del violento assalto, solo tanto spavento ma fortunatamente nessuna conseguenza dal punto di vista fisico. Dalle modalità della tentata rapina, è molto probabile che i banditi avessero puntato il loro obiettivo già da tempo e che fossero a conoscenza delle abitudini della donna, un po’ come avvenuto giovedì sera a Monteroni, dove Antonio Camarca è stato sorpreso dai suoi banditi direttamente in casa.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciotto − 10 =