L’assessore al Patrimonio e all’Edilizia Residenziale Pubblica, Attilio Monosi, interviene per chiarire la vicenda degli impianti rotti in una delle due palazzine di via Pistoia: “Duole anche a noi dover assistere alla sofferenza di molti per l’abuso di pochi”. E Annuncia che per i nuovi alloggi Erp, “entro fine anno la graduatoria provvisoria”

Mentre la vicepresidente regionale, Loredana Capone, insiste dai tempi della campagna elettorale sulla polemica dell’ascensore rotto di via Pistoia, l’assessore Monosi si giustifica e assicura l’immediato ripristino.

 

“Le affermazioni rilasciate dalla vicepresidente Loredana Capone sono assolutamente fuori luogo e rispecchiano la scarsa conoscenza della vicenda. Come è noto, al condominio di via Pistoia numerosi inquilini si erano allacciati abusivamente alla rete elettrica. Il sovraccarico di energia ha determinato la rottura dell’ascensore e una conseguente denuncia da parte di questa Amministrazione. Una volta chiuse le indagini dell’autorità giudiziaria, l’Amministrazione Comunale ha chiesto e ottenuto, solo pochi giorni fa, il dissequestro dell’ascensore invitando altresì la ditta che provvede alla manutenzione dello stesso alle opportune riparazioni . Proprio nella mattinata odierna sono state consegnate le nuove schede in sostituzione di quelle che – a causa degli allacci abusivi – erano andate bruciate. Pertanto, tempestivamente – al massimo entro 48 ore – gli impianti in questione verranno ripristinati.

Duole anche a noi dover assistere alla sofferenza di molti per l’abuso di pochi,  specialmente quando tra i molti annoveriamo persone che vivono una situazione di grande disagio e, a volte, anche con problemi legati alla disabilità motoria. Per questa ragione faccio un appello al buon senso e alla correttezza da parte di tutti gli inquilini che abitano all’interno di immobili di edilizia residenziale pubblica affinché non si ripetano più casi di questo tipo”.

 

“Riguardo la questione sollevata ieri in Consiglio comunale relativa alla nuova graduatoria per l’assegnazione di immobili Erp (Edilizia residenziale pubblica) tengo a informare i cittadini che il gruppo di lavoro che sta esaminando le circa 1400 domande pervenute al Comune di Lecce, sta lavorando incessantemente per giungere quanto prima alla definizione della graduatorie al fine di abbandonare definitivamente la vecchia graduatoria che risale al 1999.

L’esame delle domande si sta rivelando particolarmente articolato anche in funzione del fatto che i nostri uffici stanno richiedendo, ove si renda necessario, l’integrazione dei documenti che fanno parte del bando in questione. Pertanto si sta provvedendo a contattare tutti coloro i quali hanno presentato apposita domanda di assegnazione degli alloggi al fine di accelerare la fine dell’istruttoria.

Da un cronoprogramma stabilito assieme ai miei collaboratori ritengo di poter ragionevolmente pensare che la graduatoria provvisoria potrebbe vedere la luce entro la fine del corrente anno,  “aprendo” di fatto la strada alla graduatoria definitiva e all’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica. Nella speranza, ovviamente, che nel frattempo non sopraggiungano ricorsi o contenziosi che rallentino l’iter procedurale”.

 

 

 

CONDIVIDI