Sarebbe morto a causa di gravi problemi cardiaci, Lorenzo Vecchio, il 16enne di Salice Salentino che si è spento il 15 marzo scorso in seguito ad una corsa in bicicletta. Dopo aver letto la relazione depositata in mattinata nella sua cancelleria dal medico legale Alberto Tortorella, il sostituto procuratore Paola Guglielmi

è intenzionato a chiedere l’archiviazione del fascicolo d’inchiesta sulla morte sospetta del ragazzino.

La richiesta sarà formalizzata nei prossimi giorni.

Inizialmente il pm aveva ipotizzato l’accusa di omicidio preterintenzionale a carico di Cosimo Tresente, il 63 anni di Salice, che inseguì in bicicletta Lorenzo ed un suo amico per rimproverarli dopo gli insulti che i due ragazzi gli avevano rivolto. Dalle indagini è emerso non solo che il 16enne sarebbe morto per cause naturali, ma anche che il litigio con l’anziano sarebbe stato esclusivamente verbale. In pratica Tresente non gli avrebbe torto neppure un capello.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque × 4 =