Ancora uno sbarco sulle coste nel Capo di Leuca. L’ennesimo. Un gruppo di 31 cittadini clandestini sedicenti pachistani è stato rintracciato dalla polizia municipale e dai carabinieri a Leuca mentre percorreva a piedi la litoranea dopo essere sbarcati da un natante con il quale gli scafisti hanno poi ripreso il largo.

I migranti sono stati condotti al Centro di prima accoglienza don Tonino Bello di Otranto dove hanno ricevuto assistenza e dove sono in corso le procedure di identificazione da parte della polizia, in attesa che nei loro confronti vengano presi gli opportuni provvedimenti.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.