Il sindaco di Lecce, Paolo Perrone, ha incontrato questa mattina a Palazzo di Città una delegazione di lavoratori dell’ex Bat e le organizzazioni sindacali, ai quali ha comunicato di aver formalizzato la richiesta di presenza dell’American British Tobacco al tavolo ministeriale convocato per il prossimo 19 settembre.

“Attendiamo che il Ministero risponda a questa nostra richiesta – nonostante pare non ritenga necessaria a questo primo tavolo la presenza dell’American British Tobacco – atteso che i lavoratori avvertono la necessità di un confronto con Bat, oltre che con Korus Ip. L’amministrazione comunale è spettatore interessato, perché oltre al coinvolgimento di settanta lavoratori che non percepiscono stipendio da tre mesi, questa situazione rischia di avere ripercussioni sull’intera economia cittadina. Ci auguriamo che questa vicenda occupazionale si risolva nel migliore dei modi. Per quanto ci riguarda non è sufficiente che si provveda al pagamento delle mensilità, ma anche comprendere quali prospettive le aziende in questione abbiano per il futuro, tali da garantire una stabilità ai lavoratori e alle rispettive famiglie.

Il mio auspicio è che anche i lavoratori e le organizzazioni sindacali che li rappresentano adottino modalità di protesta tali da evitare blocchi e disagi alla città, fermo restando le loro legittime ragioni e aspettative. Tutti, ognuno per la sua parte, siamo chiamati ad agire con razionalità e buon senso”.



CONDIVIDI