La Rassegna SALENTOSILENTE lungo il mese di Settembre vedrà ancora i luoghi storici che ospitano le opere degli artisti aprire le loro stanze a serate organizzate da Pompea Vergaro e dedicate al tango, dal titolo suggestivo “IL CUORE NEI PIEDI” passi e immagini del tango, con proiezioni di cortometraggi e balli.

Primo appuntamento, venerdì21 settembre alle ore 20:00 presso il Convento dei Padri Riformatia Minervino. Interverranno il regista e scrittore Maurizio Mazzotta e itangueri Angelo e Gabriella.
Introdurranno il sindaco Ettore Salvatore Caroppo e la gallerista Gianna Stomeo.

Nel docufiction“Il cuore nei piedi – riflessioni sul tango” gli autori, Maurizio Mazzotta e Marirò Savoia, partendo dall’analisi dei risultati di un’indagine semiseria, condotta tra i tangueri di alcune città in Italia e all’Estero, riflettono sul perché piace il tango e illustrano i motivi emersi.
Per esibizionismo o per acchiappare mujeres y hombres; per emozionarsi, ma anche per riprodurre l’antico gioco dell’uomo che guida e della donna che si fa guidare; semplicemente per leggerezza e voglia di muovere i piedi: queste le esigenze che radunano il popolo delle milongue.
Nel film sono intervistati alcuni esperti sui differenti modi di ballare, dallo stile milonguero al tango nuevo, sul perché delle coppie fisse, sul tango quando diventa un’ossessione.

E proprio dell’ossessione si parla nel brevissimo cortometraggio “El tango es sueno”. Il ballerino del film è ossessionato: il tango lo perseguita nel sonno con incubi di ballerine che lo rifiutano. E c’è un motivo, infatti qualcosa gli manca. E quando scopre cosa gli manca, trova una strana soluzione.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tredici − uno =