Era abbandonata ed in fin di vita l’Iguana rinvenuta da un privato cittadino sul ciglio della Strada Provinciale 339 del comune di Salve. Contattati dal servizio di emergenza ambientale 1515 sono immediatamente intervenuti sul posto gli agenti del Corpo Forestale dello Stato di Tricase

(LE) che dopo aver constatato che si trattava di un esemplare esotico in via d’estinzione hanno proceduto al recupero ed al sequestro dell’esemplare ai sensi della normativa internazionale CITES che regola il possesso ed il commercio di esemplari esotici ed ai sensi dell’art. 727 del codice penale che ne punisce penalmente l’abbandono. Contrariamente a quanto si crede, le iguane sono rettili molto difficili da gestire adeguatamente e molto impegnativi, e possono presentare grossi problemi di comportamento. Richiedono una conoscenza approfondita delle richieste di gestione e alimentazione, hanno bisogno di ampi spazi (le iguane adulte possono raggiungere quasi due metri di lunghezza) e di tempo per accudirle. Solitamente questo tipo di esemplari, così come le tartarughe, vengono abbandonati quando ci si rende conto delle ormai ingestibili dimensioni raggiunte. Quindi prima di acquistare animali esotici  bisognerebbe informarsi su cosa e come diventeranno da “grandi”.
I Forestali di Tricase hanno affidato in custodia giudiziaria l’Iguana al centro di accoglienza fauna esotica abbandonata della Provincia di Lecce.
Proseguono le indagini al fine di addivenire all’individuazione dei responsabili dell’abbandono dell’ esemplare.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × cinque =