Neppure il tempo di riassaporare il profumo della libertà che per Damiano De Blasi, 22 anni di Trepuzzi, si sono nuovamente riaperte le porte del carcere di Borgo San Nicola ad appena 24 ore dalla sua scarcerazione.

Il sostituto procuratore Donatina Buffelli, infatti, ha chiesto ed ottenuto dal gip Annalisa De Benedictis una nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del 22enne sempre per lo stesso reato: detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane, nella notte tra sabato e domenica, era stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Lecce ma nella giornata di lunedì il pm lo aveva dovuto scarcerare perché gli atti dell’arresto non erano ancora stati trasmessi dai militari e il sostituto procuratore non aveva potuto provvedere alla convalida del fermo. Lo stesso magistrato, però, in giornata ha nuovamente chiesto ed ottenuto l’arresto del giovane. De Blasi finì in manette durante un normale controllo della circolazione stradale. I militari avevano notato il giovane dirigersi nei luoghi abitualmente frequentati da tossicodipendenti e sottoposto ad un controllo venne trovato in possesso di circa 30 grammi di cocaina allo stato puro. Un quantitativo dal quale si sarebbero potute ricavare oltre 100 dosi.  De Blasi è assistito dall’avvocato Antonio Savoia.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

undici + 15 =