Traffico internazionale di droga. I fratelli Salvatore, Ezio e Osvaldo Primiceri, imprenditori nel settore dei trasporti di Casarano, proprietari di molti automezzi, ma anche soci del gruppo che gestisce il traghetto ‘Veronica Line’, imbarcazione che si muove principalmente lungo la tratta Valona-Brindisi

, arrestati nell’ottobre scorso, hanno scelto di essere giudicati con rito abbreviato.

Il processo si aprirà il 21 gennaio prossimo, davanti al Gup Annalisa De Benedictis. Nel corso del blitz furono arrestati anche alcuni indagati di origine albanese. Uno di loro, assistito dall’avvocato Luigi Corvaglia, ha scelto di patteggiare la pena a 8 mesi in continuazione con una precedente condanna a 6 anni.

Per gli altri, tutt’oggi detenuti presso il carcere romano “Regina Coeli”, la procura ha fatto uno stralcio. A breve sarà fissata la data dell’udienza preliminare.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.