La Giunta Comunale nella seduta del 1 ottobre u.s. ha deliberato, coerentemente con le “linee programmatiche” approvate dal Consiglio Comunale il 27 luglio u.s., per l’istituzione dell’Ufficio Europa. Si tratta di una struttura trasversale a supporto di tutte le Direzioni dell’Ente

L’Ufficio Europa è istituito come “Servizio” in posizione di staff alla Giunta Comunale, la cui Direzione, nella fase costitutiva, sarà affidata, ad interim, a Dirigente e/o Funzionario dell’Ente, in conformità a quanto previsto dal vigente Regolamento di Organizzazione degli Uffici e dei Servizi. Il Servizio potrà avvalersi di professionalità interne ed esterne all’ente, fermo restando che le professionalità esterne potranno essere retribuite nell’ipotesi di programmi e progetti approvati, con le relative coperture finanziarie straordinarie previste per le quote di assistenza tecnica.

“L’istituzione e l’attivazione dell’Ufficio Europa” – afferma l’assessore ai Rapporti con le istituzione e politiche comunitarie, Mario De Donatis, rappresenta una scelta strategica di questa Amministrazione e risponde, innanzitutto, all’esigenza di agevolare l’inserimento del territorio nel contesto delle politiche strutturali e di favorire esperienze di cooperazione decentrata allo sviluppo e, nel contempo, costituisce un’opportunità per integrare le risorse ordinarie pubbliche – in fase di contrazione per le politiche di contenimento del debito pubblico – con le risorse provenienti dall’Unione Europea.

Tra l’altro, l’Ufficio Europa può rappresentare un punto di riferimento costante, per i cittadini e le imprese della comunità locale, in grado di offrire attività di informazione, formazione e consulenza sulle politiche, programmi e opportunità comunitarie”.

L’istituzione dell’Ufficio Europa consentirà, dunque, di monitorare le opportunità che provengono dai processi decisionali europei nazionali e regionali rivolti a sostenere “i fattori dello sviluppo” e le politiche di intervento nei settori e nei territori. Di ricercare spazi operativi alle realtà associative, presenti nel nostro territorio, che abbiano interesse a promuovere forme di cooperazione, di scambio, di partenariato e di gemellaggi con i Paesi dell’area mediterranea e balcanica. Di attivare utili iniziative per la formalizzazione della candidatura di Galatina al programma “SMART CITIES”.

“Siamo consapevoli – dice il sindaco Cosimo Montagna – che in un momento di crisi economica e di ristrettezze del bilancio comunale dovute soprattutto ai mancati trasferimenti da parte dello Stato recuperare risorse aggiuntive sia regionali che europee è una necessità improcrastinabile. In questa ottica  si muove la costituzione dell’Ufficio Europa deliberato da questa Giunta”.

L’Ufficio Europa avrà, tra l’altro, il compito di diffondere la cultura europea, attraverso l’informazione, la promozione ed incentivazione in ambito comunale o intercomunale, delle attività connesse alle politiche europee in termini di sussidiarietà e di cittadinanza attiva. Rivestirà un ruolo ai fini dell’inserimento del territorio comunale nel contesto delle politiche strutturali, nel favorire collegamenti internazionali per lo sviluppo locale, nel velocizzare l’innovazione e la competitività delle imprese.