Torna a Miggiano le fiera regionale Expo2000, in programma dal 18 al 21 ottobre. Una mostra che nel corso dei suoi 10 anni di vita è divenuta sempre più importante, tanto da diventare uno dei punti di riferimento delle industrie, dell’agricoltura e dell’artigianato locali e nazionali.

Sono oltre 250 le aziende provenienti da tutta Italia, che anche quest’anno hanno confermato la propria presenza, nonostante il difficile momento di crisi, segno che i privati sono ancora disposti ad investire e a farsi avanti nel mercato. In particolare nel settore dell’agricoltura, che ha visto una maggiore partecipazione, in linea con una tendenza al ritorno dei vecchi lavori, come soluzione alla crisi. Partner della fiera sono la cooperativa sociale Made in carcere, la Asl della provincia di Lecce e la Marina Militare che saranno presenti per promuovere le loro attività.
In particolare la Marina Militare incontrerà le scuole superiori e sarà presente con un punto informativo promozionale, mentre l’Asl concentrerà le proprie iniziative in una campagna di sensibilizzazione contro le dipendenze, con la possibilità di interrogare gli esperti per domande e approfondimenti attraverso un stand che seguirà la fiera.
Anche la cooperativa Made in carcere ci mette del suo presentando i manufatti confezionati dalle detenute di Borgo San Nicola che partecipano ad un percorso formativo e di reinserimento nella società.
La fiera aprirà i battenti giovedì 18 ottobre alle ore 19.00 con il taglio del nastro del Prefetto di Lecce Giuliana Perrotta, dopodiché ci saranno le premiazioni del consolidato Premio Miggiano, quest’anno dedicato al campione olimpico di Galatone Daniele Greco e allo stilista Gianni Calignano.
“Questa fiera altro non è che un lumicino di speranza”, ha dichiarato l’assessore provinciale alla cultura Simona Manca “segno che questo nostro territorio è laborioso e che nonostante il difficile momento ha ancora aziende presenti e che riescono a resistere alla crisi”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

10 − cinque =