Qualora il Tnas ribaltasse le sentenze in primo e secondo grado sul Lecce, una riammissione del club salentino in serie B è “un’ipotesi non possibile. Non siamo alla prima giornata ma in una fase abbastanza inoltrata dei campionati e tra l’altro la richiesta di sospensiva avanzata dalla società

non è stata accolta”. Lo ha detto il presidente della Figc, Giancarlo Abete, intervenendo ai microfoni di “Radio anch’io Sport” su Radio1. “Di solito, quando ci sono pronunce negative per la Federazione, si determinano effetti di natura economico-risarcitoria ma che non modificano i campionati”.
Il presidente della Figc, Giancarlo Abete sul problema dei tempi della giustizia sportiva ha inoltre detto che: “Nel prossimo consiglio federale abbiamo preannunciato un termine di 15 giorni relativamente alla decadenza rispetto all’azione sui deferimenti per dichiarazione. Diversa la situazione relativa ad eventi, fatti e comportamenti che richiedono di ascoltare dirigenti e tesserati che richiedono un po’ più di tempo. Come primo tassello di una sistemazione dei termini di tempistiche ci sarà questo termine e se non ci sarà il deferimento in 15 giorni si darà per acquisito che il deferimento non sarà più possibile”. “Dovremo stare attenti alle tempistiche, tenendo in considerazione che la giustizia sportiva è oberata da centinaia di procedimenti collegati a situazioni che non sono di responsabilità della giustizia sportiva”

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.