Sarebbero state violentate per anni e le presunte vittime, moglie e figliastra del presunto molestatore, un commerciante di 43 anni di Salice Salentino, hanno  confermato gli abusi subiti nel corso dell’incidente probatorio davanti al gip Antonia Martalò.

La giovane, ora 19enne, ha risposto alle domande del sostituto procuratore Stefania Mininni fornendo un racconto dettagliato sulle violenze subite. Anche la moglie dell’uomo ha confermato i maltrattamenti che, a suo dire, si trascinavano sia da quando i due erano convolati a nozze. La donna ha confermato di aver avuto rapporti sessuali contro la sua volontà dopo aver saputo delle violenze sulla figlia nata da un precedete matrimonio. L’inchiesta scattò con la denuncia della ragazzina. Le presunte violenze del commerciante ai danni della figliastra si sarebbero verificate tra il 2004 e il 2009 quando in casa era assente la madre. L’inchiesta culminò con l’arresto del commercialista confinato agli arresti domiciliari lo scorso 25 luglio con un’ordinanza emessa dal gip Antonia Martalò. Il presunto molestatore è autorizzato a svolgere quotidianamente la propria attività lavorativa.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque × cinque =