E’ dalla loro fondazione che i Lions Club sono in prima fila nella lotta alla cecità, portando avanti numerosi progetti di successo a livello nazionale ed estero. In occasione del mese internazionale dedicato proprio alla prevenzione della cecità del bambino e dell’adulto, i Lions Club Lecce Messapia

(trainer), Lecce Host, Maglie, Lecce Rudiae e New Century, presieduti rispettivamente da Massimiliano Petrachi, Eugenio Mangione Sansonetti, Paolo Marasco, Giuseppe Tondo e Cosimo Rampino,  organizzano sabato 20 ottobre alle ore 19.00 presso l’hotel President a Lecce, l’intermeeting “Lotta alla cecità infantile prevenibile. La funzione dei Lions”. Il programma della manifestazione prevede i saluti istituzionali da parte di Massimiliano Petrachi, presidente del Lions Club Lecce Messapia, l’introduzione di Maurizio Petracca, medico neonatologo, componente il direttivo del Lions Club Lecce Messapia e le relazioni di Domenico Lepore, medico specializzato in oculistica, professore aggregato di Oftalmologia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma. “45 milioni di ciechi e 135 milioni di persone con gravi handicap visivi – afferma il presidente Petrachi  – sono i numeri che devono far riflettere sull’importanza della prevenzione della cecità. Soprattutto se si considera che una grossa percentuale delle problematiche della vista è legata a patologie che insorgono in età prenatale o nei primissimi anni di vita. Come Lions siamo costantemente impegnati per far capire quanto sia importante intervenire tempestivamente su tali patologie per prevenire la cecità. La stessa Organizzazione Mondiale della Sanità ha infatti evidenziato che l’80% dei casi di deterioramento della vista potrebbero essere evitati o curati”.