Le organizzazioni sindacali FP Cgil, FIT Cisl, UIL Trasporti e Fiadel della provincia di Lecce chiedono al Prefetto di convocare urgentemente un tavolo tecnico d’emergenza con la presenza dell’assessore regionale all’Ambiente, del commissario dell’Ato2, dei sindaci dell’Aro6 e Ato2 e dell’azienda Lombardi Ecologia srl.

La Lombardi Ecologia srl ha infatti disatteso gli impegni assunti sul pagamento delle retribuzioni ai lavoratori e relative alle mensilità di agosto, settembre e ottobre 2012.
A nulla sono valse ben tre giornate di sciopero indette da queste Organizzazioni sindacali negli ultimi mesi, dal momento che non è stata individuata una soluzione definitiva alla questione.
Il risultato è che i lavoratori e le loro famiglie sono ormai in preda alla disperazione: parliamo di famiglie per lo più monoreddito, che versano in condizioni di precarietà economiche ormai non più sopportabili: già oggi, 31 ottobre, questi lavoratori si sono astenuti volontariamente e autonomamente dal servizio.
Le organizzazioni sindacali esprimono seria preoccupazione per tale situazione che, se protratta nei prossimi giorni, potrebbe determinare un’emergenza rifiuti nei Comuni interessati: a rischio c’è infatti il servizio di spazzamento, raccolta e trasporto rifiuti per 21 Comuni della provincia di Lecce.
FP Cgil, FIT Cisl, UIL Trasporti e Fiadel chiedono pertanto al Prefetto di Lecce la convocazione di apposito tavolo tecnico d’emergenza con tutti i soggetti interessati e con gli stessi sindacati, al fine di giungere a una soluzione definitiva del problema.

 

CONDIVIDI