E’ stato sottoposto ad una visita medica questa mattina in carcere Giovanni Vantaggiato, reo confesso dell’attentato compiuto a Brindisi il 19 maggio scorso dinanzi alla scuola Morvillo Falcone. L’imprenditore 68enne di Copertino

(Lecce), che si trova in isolamento dal 6 giugno scorso nel carcere di Lecce, sarebbe molto dimagrito negli ultimi tempi. Il medico legale Alberto Tortorella, incaricato lunedì scorso dal gip di Lecce Ines Casciaro di verificare lo stato di salute di Vantaggiato, si esprimerà nei prossimi giorni sulla compatibilità delle condizioni dell’uomo con il regime detentivo cui è sottoposto. Al termine della visita il medico avrebbe rilevato alcuni ”aspetti da approfondire”. La consulenza medico-legale è stata ritenuta necessaria per valutare l’eventualità di trasferire Vantaggiato in una struttura carceraria più attrezzata. Stando a quanto ha riferito l’avvocato difensore Franco Orlando, Vantaggiato ”mangia pochissimo, rifiuta le terapie e versa in uno stato di enorme prostrazione”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

1 + 17 =