Oltre 250 persone hanno assistito al concerto in programma domenica 21 ottobre, a partire dalle ore 11, all’interno del Parco di Belloluogo. Un grande successo di critica e di pubblico che va ad aggiungersi a quello ottenuto nei primi due appuntamenti che rientravano nella rassegna Il parco delle note

, un ciclo di quattro concerti organizzato dal Comune di Lecce, con l’assessorato agli spettacoli ed eventi guidato da Luigi Coclite, e dall’Associazione Nireo con Eraldo Martucci.
Al concerto hanno presenziato anche il sindaco Paolo Perrone e l’assessore al Turismo, agli Spettacoli e agli Eventi, Luigi Coclite. 
Protagonista del concerto di ieri è stato, ancora una volta, il Quartetto d’archi “Florilegium”, formato da Ivo e Danilo Mattioli (violini), Ennio Coluccia (viola) e Tiziana Di Giuseppe (violoncello).
Molto ricco il programma che si è aperto con due brani di Mozart: il Divertimento in re maggiore K.136 e la Serenata in sol maggiore K.525 “Eine kleine nachtmusic” (Piccola serenata notturna); a seguire la Serenata – Andante cantabile dal quartetto per archi op.3 n.5 di Haydn, Serenata n.4 dai lieder Schwanengesang D.957 (Il canto del cigno) di Schubert, ed infine la Serenata in mi minore op.20 di Elgar.
Durante il concerto la Libreria Palmieri ha allestito un angolo di lettura e giochi per bambini all’interno del parco.
L’idea che sottende al ciclo di concerti è quella di proseguire sulla strada intrapresa dall’Assessorato al Turismo, agli Spettacoli e agli Eventi con il Must, ovvero di valorizzazione del nuovo patrimonio immobiliare e ambientale recuperato dal Comune di Lecce. Musica nel verde, dunque, volta ad incrementare la sua diffusione al di fuori dei consueti contesti ad essa generalmente associati e di valorizzare i luoghi dove essa viene eseguita.
“E’ stata una giornata all’insegna del divertimento e della buona musica – ha dichiarato l’assessore al Turismo agli Eventi e agli Spettacoli, Luigi Coclite – i leccesi hanno mostrato di apprezzare l’iniziativa promossa dal mio Assessorato che è riuscito a coniugare le bellezze del Parco di Belloluogo con la musica di qualità”.
Soddisfatto anche l’assessore ai Lavori Pubblici Gaetano Messuti. “La giornata di ieri ha dimostrato quanto i cittadini leccesi comincino a vivere il fascino del Parco di Belloluogo con grande rispetto e cura di un contenitore che oramai ritengono di loro appartenenza. E’ la conferma – semmai ce ne fosse bisogno – di come, probabilmente, l’amore per la città e per i suoi beni naturali, artisti e architettonici, superino di gran lunga le querelle politiche che certe volte rischiano di far perdere di vista le bellezze della la nostra città. Il Parco, infatti, è in ottime condizioni ma occorre preservarlo dai continui e innumerevoli atti di inciviltà che sono all’ordine del giorno”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

15 − 1 =