Una telefonata all’Ufficio Ambiente del Comune di Lecce e l’immediato intervento del Corpo delle Guardie Ecozoofile sono fortunatamente stati sufficienti a salvare la vita di un maestoso esemplare di rapace: una civetta finita accidentalmente nelle condutture del sistema di riscaldamento di un’aula dell’Istituto Comprensivo Stomeo Zimbalo di Lecce.

Fernando Bonocuore, direttore del Parco di Rauccio ha disposto la pronta assistenza degli operatori “Anpana” che, come ogni mattina, erano impegnati nel servizio di vigilanza del Parco Naturale Regionale Bosco e Paludi di Rauccio.
Le Guardie Ecozoofile, dopo aver recuperato il piccolo esemplare, si sono intrattenute presso l’Istituto per mostrare l’animale a tutti i bambini presenti e trasformare così il piccolo inconveniente in un momento eccitante e costruttivo per tutti. Il cucciolo è stato perfino ribattezzato con il nome di “Franco” da una bambina presente in aula.
I soccorsi sono terminati nel Parco di Rauccio dove il Comandante Giuseppe Albanese, il presidente Primula Meo e l’operatore Salvatore Russo hanno cercato di rimettere in libertà il rapace. Debilitato e senza forze non è purtroppo riuscito a spiccare il volo ed è stato necessario l’intervento del Cras di Calimera, dove attualmente si trova in degenza e dove riceverà tutte le cure del caso per poi essere rimesso nuovamente allo stato brado.
Andrea Guido, Assessore alle  Politiche Ambientali da cui l’Associazione delle Guardie Ecozoofile dipende, ha commentato: “La civetta è una specie sedentaria e i suoi eventuali spostamenti sono principalmente dovuti alla pressione negativa dell’uomo che altera e distrugge gli habitat. E’ stata senza dubbio una bella esperienza per i giovani studenti della Scuola Media Statale Zimbalo, ma non posso esimermi da osservazioni di questo genere. Voglio esprimere in ogni caso la mia soddisfazione per la repentinità e precisione con cui sono state condotte le operazioni dagli organi del mio Assessorato”.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

nove + nove =