Momenti di tensione nella serata di ieri prima a una festa di compleanno, dove in tre, un 28enne e due fratelli di 27 e 17 anni, tutti di Porto Cesareo si sono azzuffati durante una festa di compleanno, e poi  al pronto soccorso dell’ospedale “San Giuseppe da Copertino”

 

dove il 28enne si era recato per farsi curare e ha dato in escandescenza.

L’episodio è iniziato intorno alle 22.30 di ieri davanti ad un locale di Porto Cesareo, dove i tre, dal movente tutto da chiarire, si sono presi a calci e pugni.  Dei tre giovani, il 28enne è rimasto ferito a una mano, ed è stato accompagnato al pronto soccorso di Copertino per farsi medicare, ma qui durante le cure, all’improvviso, ha dato in escandescenza tanto da danneggiare un’ambulanza e minacciare con una pietra i sanitari. Solo con l’arrivo dei carabinieri da Porto Cesareo la situazione è tornata alla normalità.

Per i tre è in arrivo una denuncia per rissa, mentre il 28enne risponderà anche di danneggiamento aggravato e minaccia aggravata.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

6 − 2 =