Deve scontare una condanna di un anno e 4 mesi di detenzione domiciliare per associazione per delinquere, ricettazione e truffa, fatti commessi dal 2004 al 2006. Per questo motivo Portaccio Massimo, 42enne di Taviano, ora si trova ai domiciliari.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.