Trovati in possesso di oltre 100 grammi di hashish vennero e il giudice del Tribunale di Casarano, Sergio Tosi, ha condannato il 23enne Antonio Isacco a sei anni di reclusione e Francesco Ciurlia, di 29, è stato assolto per non aver commesso il fatto. L’arresto risale allo scorso 2008.

Gli uomini in divisa, però, notarono il movimento ed effettuarono una perquisizione all’interno dell’abitacolo trovando un panetto contenente oltre 100 grammi di hashish. I due giovani vennero confinati ai domiciliari ma furono immediatamente scarcerati. Nel corso dell’istruttoria dibattimentale, Ciurlia si è dichiarato completamente estraneo a qualsiasi attività di spaccio e, al momento dell’arresto, ignorava che Isacco nascondesse la droga all’interno della sua auto. Il collegio difensivo era composto dagli avvocati Alfredo Cardigliano, Silvio Caroli e Vincenzo Del Prete.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × due =