Erano da poco passate le 23,00 quando un uomo di colore si accascia ripetutamente su se stesso fino a perdere definitivamente l’equilibrio e rovinare violentemente per terra. Immediata la richiesta dei soccorsi da parte di alcuni passanti che hanno cercato di tranquillizzare il malcapitato, spaventato e teso per l’accaduto.

La vicenda risale ai giorni scorsi. Regolarmente visitato, è stato poi trasportato presso il vicino nosocomio di Copertino dove le prestazioni mediche sono state approfondite.
“Riceviamo tantissime segnalazioni di questo tipo, diverse volte arriviamo sul luogo e viene rifiutato il soccorso”, lamenta il personale del 118 che spesso è costretto a fare i conti con una cattiva informazione che porta, nella maggioranza dei casi, a credere che ricevendo le cure dei sanitari senza permesso di soggiorno, si possa mettere in pericolo la propria permanenza nel paese.
Un recente studio ha reso noto che circa il 73% degli immigrati presenti nel nostro paese sostiene con difficoltà il tenore e lo stile di vita italiano. Non si tratta solo di problemi di carattere economico, il disagio è più profondo e tocca problemi di natura diversa, dalla salute psico-fisica al benessere della mente.
Una buona parte della popolazione in entrata riscontra difficoltà di tipo post-migratorie che possono in sostanza portare i soggetti a soffrire di patologie di tipo traumatico derivate dallo stress e dalla solitudine.
Lecce vanta un numero non indifferente di immigrati provenienti dalle più svariate località, con la conseguente formazione di interi nuclei e comunità di persone accomunate dallo stesso stile di vita e tradizioni. Non sempre integrarsi in queste collettività risulta facile e si verificano saltuariamente tensioni interne. La solitudine e la sensazione di abbandono che deriva dalla complessità dell’adattamento al nuovo contesto sociale genera talvolta tendenze di tipo violento. La discriminazione che governa in maniera indiscussa l’argomento conduce infine ad un sensibile peggioramento di una già precaria situazione di fondo.
Informare e incontrare gli immigrati potrebbe essere un ottimo punto di partenza per evitare spiacevoli inconvenienti e rendere più consapevoli tutti dei diritti e dei doveri che spettano ai cittadini e non.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quindici − quattro =