Le altre due linee urbane del filobus entreranno presto a regime grazie al finanziamento che arriva da Roma. Una vittoria per gli amministratori leccesi e per il primo cittadino, che esultano del risultato 

I finanziamenti per gli impianti rotabili non ancora entrati in esercizio saranno erogati. Il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture  preso atto delle attività intraprese dall’Amministrazione Comunale per l’attivazione delle linee, ha comunicato al CIPE l’erogazione del finanziamento.

“Abbiamo l’impegno ad attivare l’intero impianto filoviario – spiega il sindaco Paolo Perrone – Per questa ragione sono soddisfatto del provvedimento del Ministero che ha scongiurato la revoca del finanziamento. Tuttavia, il nostro giudizio sul filobus non cambia: si tratta di una struttura onerosa, difficile da gestire, poco flessibile e non adeguata alle reali esigenze della città”.  Attualmente una sola linea delle tre previste è in esercizio e l’attivazione del filobus ha interessato le proteste di numerose associazioni e movimentato il confronto politico cittadino.

“Eppure – conclude il sindaco Perrone – c’è chi aveva già fatto suonare le campane a morto, dando per scontato che il Comune di Lecce avrebbe perso i finanziamenti del filobus. Ancora una volta, è stato smentito dai fatti, quelli che noi preferiamo alle parole sterili e vuote dei soliti soloni”.

 

 

 

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

17 − 10 =