Aveva appena rapinato il supermercato “Scudo” di Leverano, quando è stato notato e fermato dai carabinieri. È stato fermato nei pressi di un bidone della spazzatura, nel quale aveva appena gettato la pistola ed il passamontagna utilizzati per il colpo.

Le manette sono scattate ai polsi di Raffaele Schiavone, 21enne di Campi Salentina, disoccupato e già noto, arrestato dai carabinieri della stazione di Leverano in flagranza di reato, con l’accusa di rapina aggravata.
Il ragazzo, intorno alle 20, aveva fatto irruzione nel supermercato “Scudo” dove, travisato ed armato di pistola, si era impossessato di circa 600 euro. I carabinieri della stazione di Leverano erano già impegnati in un servizio antirapina, quando hanno notato il giovane fuggire a perdifiato.
Alla vista della pattuglia, il 21enne si è avvicinato ad un bidone dell’immondizia per buttare qualcosa. E una volta fermato dai militari si è scoperto cosa: era una pistola scacciacani marca Beretta 92 FS, identica a quelle in uso ai carabinieri, ed un passamontagna ricavato dalla manica di una maglia bianca.
Quando è stato bloccato, il ragazzo ha finto di non sapere il motivo per il quale era stato fermato dai carabinieri che, proprio in quel momento, hanno ricevuto dalla centrale operativa la segnalazione che era stata appena consumata una rapina in un supermercato di Leverano, distante solo 150 metri dal punto in cui Schiavone era stato fermato.
I militari non hanno potuto fare altro che trarlo in arresto, recuperando i soldi, la pistola ed il passamontagna. Il 21enne è stato accompagnato in carcere, mentre proseguono le indagini dei carabinieri, volte ad individuare gli eventuali complici del ragazzo grazie anche ai filmati registrati dai vari impianti di videosorveglianza, presenti in zona.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

15 − 11 =