Lecce – A 24 anni se ne va in giro senza aver mai conseguito la patente. Ma incappa in un incidente, e finisce nei guai con la giustizia. È accaduto ieri mattina, quando gli agenti delle volanti sono intervenuti in via Adriatica, dove era stata segnalata una lite, a causa di un sinistro stradale.

Giunti sul posto, i poliziotti individuavano i due veicoli coinvolti e, nei pressi, due donne che urlavano. Di fatto, una delle due, D.V. S., leccese di 24 anni, aveva tamponato l’auto dell’altra donna, la quale tentava di contattare, con il suo cellulare, personale delle forze di polizia da far intervenire sul posto per i rilievi del sinistro.

Come poi ricostruito, D.V. S. prima tentava di conciliare amichevolmente il sinistro ma al diniego della controparte, le strappava il cellulare di mano e lo gettava in terra rompendolo in più pezzi; quindi la strattonava con violenza e stringendola al collo e alle braccia per impedirle di chiedere ausilio.

Ulteriori accertamenti hanno permesso di appurare che D.V. S. era alla guida del mezzo senza patente, perchè mai conseguita.

Per questo la ventiquattrenne è stata denunciata in stato di libertà per il reato di guida senza patente ed elevati i verbali di contestazione al codice della strada  per la mancanza di copertura assicurativa, revisione scaduta e guida senza patente, con il contestuale sequestro dell’auto. Altresì veniva contestato al proprietario del mezzo l’incauto affidamento.

Inoltre, a seguito anche della querela sporta dalla conducente dell’altra vettura coinvolta nel sinistro, alla quale venivano diagnosticati, presso il locale pronto soccorso, giorni 15 di prognosi, D.V. S. veniva denunciata per i reati di Violenza Privata , Danneggiamento Aggravato, Lesioni e Minacce.