Con un comunicato congiunto, i consiglieri di opposizione del Comune di Trepuzzi Simona Manca, Ernesto Leganza, Luigi Taurino e Vito Leone commentano le dimissioni dell’assessore alla Pubblica Istruzione Alfonso Rampino dalla Giunta del sindaco Oronzo Valzano

 

“E’ particolarmente complicato, anzi è impossibile – dicono – non legare le dimissioni di Rampino alla generale situazione di difficoltà che la maggioranza di Valzano vive al suo interno da parecchio tempo. Le dimissioni sono, quindi, la spia di una serie di criticità emerse nel corso dei mesi e conclamate oggi dall’addio di Rampino. Al di là delle debolissime spiegazioni di facciata, l’assessore dimissionario con il suo gesto ha strappato le bende che già malamente coprivano la crisi del Sindaco e dei suoi.

D’altronde, la tempistica di queste dimissioni, peraltro, giunte quando la maggioranza non ha ancora predisposto il bilancio preventivo 2012, non sono forse più di un segnale dei conflitti interni alla coalizione che governa Trepuzzi? Non ci appassiona ovviamente la storia di queste dimissioni e non crediamo a Rampino che dice di non aver il tempo per fare l’assessore, ma ci interessa quello che le difficoltà politiche del centrosinistra stanno provocando sull’azione amministrativa, in preda ad un preoccupante immobilismo. A Valzano – concludono – sta mancando il terreno politico sotto i piedi e sospeso sulle nuvole dell’incertezza non si può governare la città”.

L’opposizione denuncia la crisi del centrosinistra e l’immobilità dell’azione amministrativa

 

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 × quattro =