Il Nardò conferma il suo momento positivo battendo di misura il Monopoli con l’urrà di Nunzio Majella. Dopo la vittoria sul Bisceglie, i granata allenati da mister Renna battono un’altra grande del campionato di serie D affibbiandosi l’etichetta di “ammazza grandi”.

I tre punti conquistati sul campo barese sono ossigeno puro per la classifica del Toro e per le speranze di una salvezza che, con gli attuali 10 punti in graduatoria, permettono a Majella e soci di ben sperare per il prosieguo del torneo.

I neretini partono subito forte con Majella che al 1′ svetta di testa su calcio d’angolo, palla che esce di poco a lato. Dopo una manciata di minuti Pereyra su punizione cerca di trovare il gol all’angolino basso, ma Mirarco si distende e mette in corner. Trascorrono pochi secondi e arriva il gol partita: Vetrugno, su invito di De Razza, crossa in mezzo per Majella, che prende l’ascensore, vola in area e mette alle spalle dell’incolpevole Di Gennaro. Gli ospiti continuano a fare la partita e al quarto d’ora di gioco è De Razza a sfiorare la traversa sugli sviluppi di un calcio piazzato battuto da Antico.

Al 20’ i padroni di casi accennano una reazione con l’ex Pereyra che non riesce a concretizzare davanti a Mirarco complice il recupero prodigioso di Montenegro. Il monologo neretino riprende con le occasioni di Corvino prima, e di Tommaso poi, ma la gara si inchioda sullo 0-1 sino al termine della prima frazione.

Nel secondo tempo la musica non cambia e il Nardò si riversa nella metà campo avversaria.subito in zona offensiva, punizione di capitan Vetrugno, che termina a lato. Al 5’ si fa vedere il Monopoli, affondo di De Tommaso e tiro di Piano: debole. Al 52’ Majella scambia con Corvino che dribbla due avversari e conclude debole con il sinistro. Intorno all’ora di gioco il Nardò si rende pericoloso ancora da calcio d’angolo: Corvino mette in mezzo per Montenegro il quale, con un colpo di testa ravvicinato, costringe Di Gennaro agli straordinari. Il pallino rimane in mano agli uomini di Renna e sono ancora De Razza e Majella a rendersi protagonisti con un dai e vai che si conclude con il tiro del bomber granata di poco a lato.

Colossale l’occasione capitata sui piedi di Di Fino al minuto 75, quando al termine di un’azione personale del solito Majella che con il sinistro centra la traversa, spedisce alto sulla ribattuta.

Nei minuti finali si rivede il Monopoli con timide conclusioni spentesi tra le braccia del estremo difensore granata. Termina la partita nel segno di un Majella super, che con il gol realizzato in avvio di gara, sale a quota cinque nella classifica marcatori. Degne di nota le prestazioni di Di Fino e di Mirarco.