Sarà una perizia disposta dal sostituto procuratore, Giovanni Da Palma (titolare del procedimento), ad accertare le modalità e la dinamica del sinistro in cui perse la vita, lo scorso 27 agosto, Valerio Margarito, 32enne originario di Veglie.

Questa mattina il pubblico ministero ha conferito l’incarico all’ingegner Lelly Napoli. Le operazioni peritali inizieranno il prossimo 19 ottobre alla presenza dei consulenti delle parti interessate. La parte offesa, assistita dagli avvocati Francesco Rizzo e Giovanni Serio, ha nominato come proprio consulente il professore Sergio Leo, mentre per l’indagato, D.V., di Carmiano, difeso dagli avvocati Davide Pastore e Marco Longo e accusato di omicidio colposo, sarà presente il perito Cristian Scardino. L’incidente si verificò sulla strada che conduce da Carmiano a Copertino, in località “Pampuli”. Il terribile impatto si registrò in serata, poco dopo le 22. Il giovane, che viaggiava a bordo di un motorino, venne travolto da un’Alfa Romeo 147, alla cui guida si trovava D.V. L’impatto violentissimo non lasciò scampo Margarito. Soccorso pochi minuti dopo dai medici del 118, allertati da alcuni automobilisti di passaggio, il giovane morì dopo pochi minuti. Secondo i primi accertamenti eseguiti sul posto, la vittima stava percorrendo una strada secondaria e si era appena immesso sulla provinciale 124, quando si verificò l’impatto mortale.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

venti − 6 =