In più occasioni, da agosto ad ottobre 2012, avrebbe mostrato i “gioielli di famiglia” alle auto in transito sulla Corigliano – Galatina, compiendo anche atti di autoerotismo. Ma i carabinieri, dopo le innumerevoli segnalazioni ricevute, hanno finalmente stretto il cerchio attorno all’esibizionista, che è stato denunciato.

L’autore è un operaio 30enne di Corigliano d’Otranto, G.G.A. le sue iniziali, denunciato dai carabinieri della stazione di Corigliano per atti osceni in luogo pubblico. Il 30enne, come accertato dai militari, si sarebbe denudato ai margini della strada, costringendo gli automobilisti in transito ad assistere a quello spettacolo osceno. E lo avrebbe fatto per tre mesi, dal 16 agosto all’8 ottobre.
Solo qualche giorno fa, i carabinieri di Maglie denunciarono un uomo che, mentre si trovava a bordo di un vagone diretto a Maglie, si era denudato davanti agli altri passeggeri ed aveva iniziato a masturbarsi.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

dieci − due =