Otranto – Tempi duri per gli spacciatori salentini. Gli ultimi due arresti sono avvenuti a Otranto. Le manette sono scattate ai polsi di Vincenzo Di Gioia, avvocato 36enne originario di Maglie, e Alessandro Ottini, parcheggiatore 32enne otrantino, entrambi accusati di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

 

È accaduto nel corso della notte scorsa. Il 36enne è stato trovato dai carabinieri in possesso di 3 involucri contenenti grammi 573,5 grammi di marijuana, della quale ha tentato di disfarsi, un bilancino elettronico precisione, e la somma contante di € 700, ritenuta probabile provento di  spaccio. Mentre Ottini è stato beccato dai carabinieri con un involucro in cellophane contenente 48 grammi di marijuana, e la somma contante € 165, ritenuta probabile provento dello spaccio.

Entrambi sono stati accompagnati a Borgo San Nicola.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.