“In riferimento alla denuncia riportata ai microfoni di Telerama di richiesta voti in cambio di danaro – scrivono in una nota il capogruppo Daniele Montinaro e i consiglieri comunali Giordana Guerrieri e Paride Mazzotta – invitiamo la signora a fare nomi e cognomi!

E’ ingiusto ed inaccettabile che si facciano denunce così gravi senza circostanziare l’accaduto. Noi non ci stiamo più!
Intervenga la magistratura e faccia chiarezza nell’interesse di tutti. Se le accuse sono vere e fondate, chi si è reso protagonista di una vicenda (e di un reato !) così squallida, deve essere perseguito!
Visto che anche durante la campagna elettorale vi erano state alcune avvisaglie, mi auguro veramente che sia giunta l’ora di fare chiarezza e “pulizia” nell’interesse prima di tutto dei cittadini leccesi e poi di tutti coloro che si adoperano quotidianamente, a partire dai periodi campagna elettorale, per una politica onesta e trasparente nel solo interesse della nostra città”.

“Mentre la situazione politico – economico – sociale si fa sempre più grave, l’attuale classe politica continua ad offrire a getto continuo, sia al centro che in periferia e anche nella nostra città, casi di malapolitica, immoralità e  malaffare che rafforzano l’indignazione, la rabbia e il disagio degli onesti.” Lo comunica in una nota il Prof. Wojtek Pankiewicz.“Chiediamo alla Magistratura di fare piena luce su quanto denunciato dalla coppia di inquilini sfrattati della 167, la cui pesantissima accusa riporta alla mente le voci di “compravendita” di voti circolata in occasione delle ultime elezioni comunali.
Intanto a Palazzo Carafa continua ad andare in scena la vecchia politica spartitoria,quella da rottamare. Sono state distribuite le poltrone del Cda SGM senza alcun criterio meritocratico riferito alla competenza tecnica e amministrativa.
“Valori e Rinnovamento” invita i cittadini e i partiti di opposizione a superare la rassegnazione e ad agire.
Occorre voltare pagina con un reale rinnovamento politico che certamente non dipende dalle facce o dall’anagrafe (in giro si vede tanto vecchiume giovanile!), ma dai valori, dalle idee, dai progetti, e soprattutto dalle azioni e dai comportamenti. <Valori e Rinnovamento> si propone come spazio attivo e creativo di incontro, di dialogo e di partecipazione. Vero cantiere di idee, progetti e politica virtuosa. Per aderire o segnalare problemi i cittadini possono usare l’e-mail valorierinnovamento@libero.it , presto presenza anche sul web.”