Secondo alcune voci di corridoio piuttosto assordanti, pare profilarsi un ulteriore rallentamento nella trattativa che dovrebbe portare la famiglia Tesoro ad acquisire l’U.S. Lecce.

L’ex patron Giovanni Semeraro avrebbe congelato il passaggio di consegne a causa delle reiterate perplessità relative alle condizioni della trattativa stessa. Un accordo che, lo stesso Semeraro, aveva accettato qualche giorno fa e per il quale, all’improvviso, avrebbe fatto marcia in dietro. Gli estenuanti dubbi dell’imprenditore sembrano essere legati alla famosa cordata Corvino-Percassi che non avrebbe abbandonato l’idea di rilevare il club.

Inoltre, Tesoro senior sarebbe dovuto diventare il nuovo proprietario del Lecce già da qualche giorno, ma  alcune forze superiori hanno deciso che, dopo l’approvazione del bilancio, il funzionario che doveva depositare il verbale presso la Camera di Commercio sarebbe dovuto arrivare dopo la chiusura degli uffici.

Le bottiglie di champagne che dovevano essere stappate in giornata odierna, pare che i Tesoro debbano tenerle ancora in fresco sino a domani, giorno in cui, si spera, possa mettersi nero su bianco per la firma che potrebbe riscrivere la storia della storica società giallorossa.

Le parti, intanto, dovrebbero riavvicinarsi oggi per trovare l’estenuante accordo che, ormai da settimane tiene col fiato sospeso tutta la piazza.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sedici − 11 =