Circondato, picchiato con un bastone e rapinato di soldi e cellulare. È sfociata nel sangue la rapina messa a segno in serata a Lecce, in via Vincenzo Cuoco, una traversa di via Adriatica, la strada che porta a Torre Chianca. A farne le spese è stato un ragazzo, che ha rimediato un dente rotto.

La cruenta rapina è avvenuta intorno alle 21, in una zona molto periferica della città. La vittima stava camminando, però, sarebbe stata prelevata in un’altra zona della città, nei pressi nel negozio “Zara” di via Trinchese, quando è avvicinato da due ragazzi, che lo hanno costretto a salire in auto. Raggiunta la periferia, il branco, composto da tre, forse quattro persone, lo hanno iniziato ad aggredire. Non è escluso che la rapina sia stata soltanto una messa in scena e che il vero scopo fosse pestare il ragazzo, uno studente universitario di Sava, In ogni caso, dalle sua tasche sono spariti oltre 400 euro ed un cellulare. Gli aggressori si sono poi dileguati a piedi e, dopo essere saliti a bordo di un’auto, hanno fatto perdere le loro tracce.
Sull’episodio indagano i carabinieri della stazione di Santa Rosa ed i colleghi della compagnia di Lecce. Il ferito è stato accompagnato in ospedale per essere medicato: oltre ad alle diverse escoriazioni ed agli ematomi su tutto il corpo, ha rimediato un dente rotto ed alcuni tagli.

Maggiori dettagli nelle prossime ore.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

nove + 6 =