Sono trascorsi quindici anni dall’ultimo confronto tra Lecce e Nocerina. L’ultimo episodio è avvenuto in occasione del 4 febbraio 1996 dove la squadra giallorossa, allentata da mister Ventura, perse per 2-0 contro i campani guidati da Gigi Del Neri.

Durante quell’annata i molossi vinsero il campionato di C1 approdando in cadetteria e Del Neri iniziò la personale scalata che lo portò sulle panchine di Chievo, Roma, Porto, Atalanta e Juventus.

La gara che si disputerà questa sera allo stadio “San Francesco” di Nocera valida per il secondo turno di Coppa Italia Lega Pro, sarà il diciassettesimo incontro tra le due squadre che nel computo complessivo, storicamente parlando, vede il Lecce nettamente superiore alla squadra attualmente allenata da mister Autieri. Nell’almanacco calcistico di queste due società, i giallorossi hanno perso solo due volte vincendo in altre sette occasioni e pareggiando in altrettante partite. Per risalire invece al primo match tra le due compagini bisognerà tornare alla stagione 1927/28 in II Divisione, dove Lecce e Nocerina impattarono sul 2-2.  Trascorsi a parte, i quali rammentano tra i vari successi la spettacolare vittoria per 3-2 nella stagione 1995/96 con la doppietta di Palmieri e la rete di Francioso, la gara odierna nasconde delle insidie se si considera le decise dichiarazioni di Autieri di qualche giorno fa: “giocheremo per passare il turno e i miei ragazzi daranno il cento per cento. Il Lecce è una grande squadra ma noi giocheremo in casa e possiamo fare nostra la partita”.

Riguardo alle indiscrezioni di formazione, il tecnico dei campani non ha voluto lasciare indizi su chi stasera scenderà in campo, dimostrazione lampante di quanto la Nocerina tenga alla competizione e soprattutto alla voglia di superare un Lecce ancora imbattuto tra campionato e coppa.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

10 + 3 =