Giuliano Sangiorgi è di nuovo alle prese con un successo travolgente. Questa volta pero’ non per una canzone, un disco o un tour insieme ai Negramaro. Ma per il suo primo romanzo ”Lo spacciatore di carne” (Einaudi Stile Libero).

Uscito nei negozi il 2 ottobre, l’esordio letterario del leader di una delle rockband piu’ amate dell’ultimo decennio, ha debuttato direttamente al settimo posto della classifica dei libri piu’ venduti di questa settimana ed e’ gia’ alla terza edizione, un risultato incredibile a soli 15 giorni dalla pubblicazione e soprattutto per un neofita assoluto della letteratura. Senza contare la folla di persone che proprio in questi giorni sta letteralmente accalcando le librerie di tutta Italia, da Roma a Napoli da Bari a Lecce e prossimamente a Milano, Torino e Bologna per farsi autografare una copia dall’autore. A questo si aggiungono poi i non scontati elogi della critica, sempre avara di complimenti nei confronti di chi nella vita fa un altro mestiere. Renato Barilli su Tuttolibri scrive che Sangiorgi ”e’ noto per essere a capo del complesso rock dei Negramaro”, ma non sfrutta questa fama in un tentativo meccanico di passaggio dai valori musicali a quelli della prosa, se non per il ritmo martellato, sincopato che da’ alla storia, con periodetti brevi e frequenti andate a capo”.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

venti − diciassette =