Hanno patteggiato due mesi e venti giorni di reclusione Ibanez Arnelio Lara di 22 anni e Josè Luis Sagredo Varcina  di 20, i due studenti universitari di nazionalità spagnola arrestati nella notte tra sabato e domenica scorsa per il furto di un faro alogeno montato per il “Niurumaru Festival”, a Lecce.

La sentenza è stata emessa dal giudice del Tribunale Monocratico, Anna Maria Capano. Gli studenti spagnoli, a Lecce per il progetto “Erasmus”, finirono agli arresti domiciliari perché sorpresi, in via Umberto I, mentre staccavano dal suo supporto un faro alogeno utilizzato per il festival organizzato nel week end appena trascorso. Gli agenti di polizia bloccarono i due giovani nelle immediate vicinanze mentre tentavano di allontanarsi a bordo di due biciclette, con addosso il maltolto. Furono immediatamente fermati e su disposizione del magistrato di turno, Antonio Negro, ristretti nei rispettivi domicili. I due giovani erano difesi dagli avvocati Mario Fazzini e Vincenzo Magi.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattro × cinque =