La temperatura si è ormai abbassata definitivamente, le afose giornate di agosto sono ormai lontane, ma pare che qualcuno abbia ancora i “bollenti spiriti” in corpo. Ne sanno qualcosa i passeggeri (pochi per fortuna), che nel pomeriggio si trovavano a bordo di un vagone delle FSE, diretto a Maglie, quando ad un certo punto un 30enne è rimasto in mutande.

L’esibizionista, milanese d’origine ma residente ad Erchie, nel brindisino, è stato denunciato per atti osceni in luogo pubblico dai carabinieri di Maglie, intervenuti dopo le segnalazioni giunte al 112.
L’uomo, ad un certo punto, si è sfilato i pantaloni, restando praticamente in mutande davanti ad una decina di passeggeri, tra i quali vi erano anche alcuni bambini, sconvolti da quanto stavano vedendo i loro occhi innocenti. Ma l’esibizionista non si è limitato a denudarsi: ad un tratto avrebbe anche iniziato a masturbarsi.
Dei fatti è stato subito allertato il capotreno, che ha poi provveduto ad avvisare i carabinieri. I militari hanno così raggiunto la stazione ferroviaria di Maglie ed hanno atteso l’arrivo del convoglio con a bordo il “maniaco”. Accompagnato in caserma, per il 30enne è scattata la denuncia.