Un altro arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti è scattato nel Salento. In manette è finito Francesco Torsello, 27enne di Tricase. All’arresto dell’uomo, già noto alle forze dell’ordine, i Carabinieri sono giunti al termine di un’accurata attività info investigativa.

Già da tempo i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, ogni volta che sorprendevano delle persone, di Tricase e non, con addosso dosi di marijuana per uso personale, acquisivano notizie su Torsello.

Numerosi servizi di avvistamento hanno consentito ai Carabinieri della Compagnia di Tricase di accertare che le informazioni raccolte erano verosimili. Davanti all’abitazione dell’uomo, infatti, i militari hanno notato un continuo viavai di persone.
A seguito di diversi servizi di riscontro, i Carabinieri hanno rinvenuto, addosso o nella immediata disponibilità dei visitatori di TORSELLO, dosi di marijuana confezionate in piccole “cipolline” di plastica sigillate con del nastro isolante di colore nero.
Ulteriori informazioni raccolte hanno permesso di sapere che il giorno precedente l’uomo aveva fatto un cospicuo acquisto di marijuana da vendere ai suoi clienti. Ieri pomeriggio, pertanto, i Carabinieri hanno optato per il blitz nell’abitazione di TORSELLO. Ben sapendo che l’uomo vive con la moglie e quattro figli e che, dati i suoi trascorsi, agisce con cautela e circospezione pronto a comportarsi in modo tale da eludere i controlli dei Carabinieri, è stato richiesto l’ausilio alla Polizia Locale di Tricase che si è rivelato prezioso.

A casa di Francesco TORSELLO si sono presentati alcuni appartenenti al Comando di Polizia Locale del Comune di Tricase ai quali l’uomo ha aperto tranquillamente non riconducendo la presenza dei tutori dell’ordine alla propria attività illecita. Subito dietro di loro, però, si sono materializzati i Carabinieri dell’Aliquota Operativa. Colto di sorpresa TORSELLO non ha avuto il tempo di nascondere o gettare la sostanza stupefacente che custodiva, già confezionata, sulla mensola del camino. Anche il maldestro tentativo da parte della moglie dell’uomo di nascondere all’interno della biancheria intima il maggior numero di dosi possibile non ha avuto l’esito sperato dai coniugi. La presenza di un Agente di Polizia Locale del Comune di Tricase di sesso femminile ha permesso un’immediata perquisizione della signora TORSELLO ed il rinvenimento della droga che aveva inutilmente tentato di occultare.

Portato presso gli uffici della Compagnia Carabinieri di Tricase, Francesco TORSELLO si è assunto la responsabilità della detenzione dei 32 grammi di marijuana rinvenuti all’interno della sua abitazione assieme ad un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi – tutte uguali a quelle sequestrate nel corso dell’attività investigativa ai suoi clienti – e pertanto è stato dichiarato in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Dell’avvenuto provvedimento è stato informato il P.M. di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lecce, dr.ssa Licci, la quale ha disposto che l’arrestato venisse associato alla Casa Circondariale “Borgo San Nicola” di Lecce a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Lo stesso Magistrato valuterà la posizione della moglie dell’arrestato che per ora è stata segnalata in stato di libertà.