Stava tentato di entrare in un ristorante di Taviano, ma i rumori hanno attirato l’attenzione dei carabinieri che, dopo averlo sorpreso sul fatto, lo hanno arrestato per furto aggravato. In manette è finito un 52enne di Taviano, Piero Polati, già noto alle forze di polizia.

L’uomo è stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Casarano. I militari hanno sorpreso il Polati mentre, armato di grimaldello, era intento a scassinare la porta d’ingresso del locale deposito del ristorante, contenente merce alimentare e di vettovagliamento. Insospettiti da rumori metallici, anomali in considerazione dell’orario notturno, i carabinieri sono riusciti a individuarne e localizzarne la provenienza, sorprendevano il 52enne in azione.
Per Polati è scattato l’arresto in flagranza di reato e, sentito il parere del pm di turno, è stato accompagnato presso la propria abitazione, in regime di arresti domiciliari.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × 2 =